Alla vita!: Lettera a mia figlia, il cui cuore si è fermato per un'ora

protection click fraud.

La figlia di Jessika Rose è nata con un difetto cardiaco. Per molto tempo non era chiaro se sarebbe sopravvissuta a questo. Un anno dopo la grande operazione, la madre scrive una lettera commovente al suo coraggioso figlio.

La blogger Jessika Rose con le sue figlie Emma e Hannah.

La blogger Jessika Rose con le sue figlie Emma e Hannah.

© Jessika Rose

Jessika Rose era incinta del suo secondo figlio quando accadde l'impensabile: i medici scoprirono che suo figlio aveva un difetto cardiaco. Hannah avrebbe dovuto sottoporsi a operazioni a cuore aperto almeno due volte prima che il difetto cardiaco fosse almeno corretto dal punto di vista funzionale. Questa è la diagnosi. Da allora in poi, Jessika ha vissuto spesso la vita di tutti i giorni come in trance. Anche nei momenti buoni, la paura del futuro ti fa quasi impazzire.
Per condividere la sua storia ed elaborare le sue esperienze, Jessika ha aperto il suo blog "Herz und Liebe". Un anno dopo la grande operazione al cuore, durante la quale il cuore di Hannah è stato fermato per un'ora, le ha scritto questa lettera.

Carissima Anna,

Ragazza coraggiosa e dotata! Il nostro sole, maschiaccio, bambino senza paura. Quanto velocemente è passato il tempo. Oggi è il giorno in cui il nostro mondo si è fermato un anno fa. Il giorno in cui non abbiamo osato respirare a causa della paura e della preoccupazione per te e la tua vita. Dovevano passare otto ore e mezza interminabili prima che ci mettessimo vicino al tuo letto e potessimo finalmente accarezzarti di nuovo.
Il tuo cuore si è fermato per un'ora. È impossibile esprimere a parole come ci è sembrato tutto questo. Ma la tempesta che infuriava dentro di noi è finita.
Dal primo momento ci hai mostrato a tutti quale ininterrotto avrai in te. Hai tirato tu stesso il tubo di ventilazione quella sera. La mattina dopo è seguito il sondino nasogastrico. Hai trovato semplicemente meglio bere da solo dopo questa grave operazione al cuore che ti è stata fatta mentre camminavi.
Hai sempre saputo cosa volevi. Ancora di più dopo quel giorno di un anno fa. Volevi tornare a casa dopo cinque giorni. Dopo un'altra settimana, ti sei ribaltato di nuovo sullo stomaco. Ti sei agitato contro il tuo monitor di sorveglianza notturno finché non mi sono arreso e ti ho lasciato dormire senza. Hai iniziato a gattonare, è arrivato il giorno dopo il tuo primo Sono andato all'asilo per il mio compleanno e ho imparato da lì alla velocità della luce.
Quando sono tornato a casa poco dopo, la sera, mi sei corso incontro con uno sguardo fiero. Proprio tra le mie braccia.

Immagine

"Sei incorreggibile, testardo come me"

Non so se imparerai mai così tanto in così poco tempo come negli ultimi 12 mesi! Succhi letteralmente ciò che ti circonda per imparare tutto, parli senza punti e virgole, ciò che non puoi dire, ce lo racconti inequivocabilmente attraverso le tue inconfondibili espressioni facciali e gesti.
La tua forte volontà risuona in tutto ciò che fai e a volte, angelo mio, è davvero difficile convincerti che dobbiamo ancora aiutarti in alcune cose.
Ma tu sei incorreggibile, testardo come me. Se non vuoi andare in bagno prima di andare a dormire, allora dovrò accettarlo. Se invece ti svegli nel cuore della notte e non ti riposi finché non mi siedo sulla pentola, allora dovrò passare anche quello. Quando ti sei vestito da solo stamattina, ti ho guardato affascinato e ho ricordato com'era il nostro mondo un anno fa.

Dove sono i limiti?

Non puoi perderti di vista per un secondo, perché quando sei inosservato sei selvaggio, curioso e così impavido che il mio sangue si è raffreddato molte volte. Per troppo tempo un momento di silenzio è il mio comando per ripescarti dal letto a soppalco di tua sorella, sul quale a quanto pare ti arrampichi con la mano sinistra.
Tu ami il rischio. Più la situazione è pericolosa, più forte e gioiosa sarà la tua risata. Contrariamente alle istruzioni del produttore, si utilizzano le diapositive nella direzione opposta. Quando sei riuscito a salire dal basso verso l'alto, scivola giù a pancia in giù, con la testa in avanti. Cielo! Chi te l'ha mostrato?
Ricordo che una volta ho chiesto al tuo cardiologo quanto ci si può aspettare fisicamente. E lui ha risposto con un sorriso che i bambini di cuore sanno meglio dove sono i loro limiti. Se questo è davvero il caso, allora sei lontano dal raggiungere i tuoi limiti! Un'altra lezione per tua madre impaziente e preoccupata.
Carissima Hannah, sei angelo e diavolo in uno. Sensibile e selvaggio, impavido e tuttavia coccolato, persistente e allo stesso tempo niente può andare abbastanza veloce per te. Hai una volontà ininterrotta e tuttavia sei così comprensivo con noi, la tua famiglia!

Lettera a mia figlia, il cui cuore si è fermato per un'ora

© Jessika Rose

Sei un raggio di sole, ascolta la tua parola (sono ancora più che sospettoso!), Lascia che tu vada a letto la sera e ti addormenti. Sei così meravigliosamente semplice. Ma sei anche testardo, abbi la tua forte volontà, nel bene e nel male. Prima di arrendersi, si proverà tutto il possibile. Solo quando il tuo cibo è sparso sul tuo seggiolone sul pavimento ci chiedi aiuto.
Hai già dei talenti che mi stupiscono. Dipingi e canti con una tenacia e una passione che mi impressionano. Ma sei anche quel bambino che, pieno di curiosità e temperamento, verifica se le penne dipingono anche sulle piastrelle del pavimento o sul bianco frontale della cucina.

Piangendo per la felicità e la gratitudine

Tua sorella, che adori e che ti ama assolutamente, è già il tuo modello oggi. Tuo padre è il tuo migliore amico. Voi due siete alleati e fate cose che a volte è meglio che io non sappia.
E io? Io sono quello che la sera o la notte si siede sul divano della tua stanza e si coccola con te. Accarezzandoti la testa e piangendo. Con felicità e gratitudine, sopraffatti dal nostro passato e dalla vostra forza. Siamo stati così fortunati finora!
Buon compleanno Anna! Noi ti amiamo così tanto!

Testo di Jessika Rose, originariamente pubblicato su http://www.herz-und-liebe.com. Lì puoi anche saperne di più sulla storia di Hannah e Jessica. Molto da leggere!

Voglia di avere figli: se solo un'amica rimane incintaBreveAmiciziaAmicizia Delle DonneLa Vita FamiliareVoglia Di Avere Figli

di Dorthe Hansen 14 maggio 2021, 12:15 Uno ha un figlio. L'altro no. Fino ad oggi, gli amici non si sono mai parlati di questa ingiustizia. Così uno degli altri scrive una lettera... Cara Connie,...

Leggi di più
La lettera di Beate Zschäpe dal carcere: Informatori neonazisti: Partito con i terroristi della NSU

La lettera di Beate Zschäpe dal carcere: Informatori neonazisti: Partito con i terroristi della NSUDortmundHesseBreveBkaDifesa Della CostituzioneKasselRenania Settentrionale WestfaliaNsuBielefeldUfficio Del Procuratore FederaleBeate ZschäpeHalit Yozgat

di Lena Kampf 24/06/2013, 16:02 Una lettera di Beate Zschäpe dal carcere rivela: Le scene neonaziste delle scene del crimine della NSU a Kassel e Dortmund erano strettamente collegate. Anche con l...

Leggi di più
Karel Gott ha il cancro: richiesta emotiva ai media

Karel Gott ha il cancro: richiesta emotiva ai mediaFacebookBreveLeucemiaDiagnosiCancroKarel Dio

09/12/2019, 12:10 Karel Gott sta combattendo di nuovo contro il cancro. Il cantante soffre di leucemia acuta. Il cantante ha rivelato la grave diagnosi in una lettera su Facebook. Karel Gott ha la ...

Leggi di più