Intimo e autentico: le star mondiali scrivono lettere ai loro sé più giovani

protection click fraud.

Cosa scriveresti a te stesso di 16 anni se potessi mandargli una lettera indietro nel tempo? La giornalista Jane Graham ha posto questa domanda a numerose celebrità di fama mondiale, che hanno risposto con molto cuore e franchezza.

Se sapessimo a 16 anni cosa sapremmo a 30, 40 o 50 anni, probabilmente faremmo alcune cose in modo diverso. O almeno vederla diversamente. Non avremmo, per esempio, meno paura di confrontarci con sfide o fasi difficili della vita? Perché sapevamo che avremmo trovato una soluzione quando conta davvero, e ad un certo punto è garantito che migliorerà ancora? Non saremmo molto più tranquilli nello scontro con insegnanti, compagni di classe o genitori? Perché sapevamo che non importa alla nostra vita futura se siamo in decima elementare aveva un quattro in tedesco che apparteneva agli estranei e andava a una festa solo fino alle undici permesso?

Forse la nostra vita non sarebbe stata così eccitante e interessante se avessimo saputo quello che sappiamo ora quando avevamo 16 anni. Ma probabilmente sarebbe stato più facile. O semplicemente no???

Le star del mondo scrivono a se stesse a 16 anni

La giornalista Jane Graham ha fatto parte del suo lavoro per la rivista Il grande problema ha intervistato numerose celebrità di fama mondiale e ha chiesto loro cosa direbbero al loro sé di 16 anni se potessero comunicare con lui. Ora ha alcuni dei contributi in un libro intitolato Lettere al me più giovane pubblicato nella versione tedesca da Piper-Verlag.

Cara Mary J. Blige,...: Le celebrità scrivono lettere al loro sé di 16 anni e condividono dettagli intimi in loro

© Piper / PR

Da Campino a Jamie Oliver e Billy Jean King a Paul McCartney e Roger Moore - in Famose star mondiali danno al libro spunti estremamente intimi sulla loro biografia, le loro vite e le loro Psiche. Se Mel C, che avrebbe voluto aver vissuto di più nel qui e ora, Jane Lynch, che le ha immediatamente tolto la peluria dalla mano, o Denny DeVito, che avrebbe voluto sapere prima che l'altezza non è tutto, in queste lettere gli autori si mostrano vulnerabili, autentici e accessibile.

Di seguito leggerete tre brevi estratti dal Lettere di Mary J. Blige, Viggo Mortensen e Ozzy Osbourne, che come la maggior parte dei contributi illustrano meravigliosamente: Ob Star mondiale o no, alla fine siamo tutti solo persone con sentimenti, pensieri e pensieri simili Esperienze.

Maria J. Blige

"La prima cosa che direi a me stesso di sedici anni sarebbe: 'Smettila di farti così piccolo, sarai amato e ammirato in seguito. Sì, non puoi crederci adesso, ma fidati di me. Non fingere di essere più stupido di quello che sei solo per compiacere gli altri, perché non piacerai mai a tutti. Basta avere fede. Credi in te stesso.' 

Ero la tipica adolescente, non ascoltavo mia madre e facevo tutto come non doveva essere. Quando avevo sedici anni non pensavo davvero a nient'altro che a cantare. Quello era il mio sogno, ma all'epoca era ancora un sogno. Ero davvero impegnato a cercare di capire com'era".

Viggo Mortensen

"Se una ragazza si prendeva cura di me, andavo nel panico: non ero un festaiolo ed ero piuttosto poco socievole, quindi ero preoccupato di essere imbarazzato. Mi piaceva indossare le parti superiori del mio pigiama come una maglietta perché erano così comode - la gente deve pensare che fossi totalmente strano. Per un po' ho anche camminato con un cappello floscio. Quando avevo quattordici o quindici anni, ho avuto la mia fase hippie, con i capelli lunghi e un grande cappello floscio con una piuma di fagiano. Nel corso degli anni sono diventato un po' più impulsivo. Ogni volta che ho avuto una ragazza ho pensato che fosse per sempre.

Se potessi dire a me stesso più giovane cosa aspettarmi, sarebbe: innamorarsi, avere un figlio e viaggiare. C'è qualcosa che avrei dovuto evitare da adolescente? Droga, anche se non era così selvaggio per me. No, faresti meglio a cancellarlo. Non sono totalmente contrario. Certo, mi pento di alcune cose che ho fatto o non fatto, anche da adulto, ma tutti la pensano così. Nel tempo ho imparato a vivere di più nel qui e ora, a imparare e a guardare avanti. Altrimenti impazzirai".

Ozzy Osbourne

"Non voglio consigliare nessuno, soprattutto non me stesso più giovane. Se dovessi chiedermi di aiutarti con qualcosa di cui sono a conoscenza - e francamente, non c'è molto - allora forse suggerirei qualcosa. Tuttavia, aggiungerei: 'Se vuoi provarlo, vai avanti, ma ricorda: ogni azione è seguita da una reazione.' [...] 

Mi vergogno di qualcosa? Ogni giorno. L'ultima volta che mi sono riempito, sono tornato senza Ferrari. Che fortuna che Sharon sia qui e legga correttamente l'atto di rivolta, anche se a volte lo odiavo. Poi ho pensato: 'Perché mi picchia così? Sto di nuovo bene.' Ma c'erano anche momenti in cui non mi sentivo bene e molestavo tutti. Ero totalmente pazzo.

Se potessi rivivere un giorno qualsiasi della mia vita, sarebbe il giorno in cui io e Sharon ci siamo sposati. Sono stato agganciato tutto il giorno e non sono riuscito ad arrivare in camera da letto. Alla fine, sono stato trovato a faccia in giù nel corridoio dell'hotel, completamente svenuto. Vorrei tornare a quel giorno e concluderlo andando a letto con mia moglie".

Fonte utilizzata: Jane Graham, Letters to the Younger Me. Persone straordinarie su ciò che conta davvero nella vita, Piper, 22 euro

susBrigitte

Stella McCartney: riporta in vita i Beatles in una nuova collezioneGli ScarafaggiPaul Mc CartneyJohn LennonCollezione Di ModaCollezioneStella Mc Cartney

9 luglio 2019, 19:31 Per la sua nuova collezione di moda, Stella McCartney si è ispirata al film per la famosa canzone dei Beatles "Yellow Submarine". La stilista Stella McCartney (47) rende un on...

Leggi di più

Paul McCartney: Queste mega-star erano al suo concerto segretoGli ScarafaggiLondraPaul Mc CartneyJohnny DeppOrlando BloomKylie Minogue

24/07/2018, 17:47 Un sogno per ogni fan dei Beatles: Paul McCartney ha tenuto un concerto segreto agli Abbey Road Studios. Anche tre megastar si sono incontrate lì... Ogni fan dei Beatles avrebbe ...

Leggi di più

Drake: Perché i fan dei Beatles sono pazzi per il suo nuovo tatuaggioStreamingGli ScarafaggiLondraPaul Mc CartneyRingo StarrJohn LennonGeorge HarrisonTatuaggio

13 agosto 2019, 15:21 Il rapper Drake ha problemi con i fan dei Beatles. Vedi il suo nuovo tatuaggio come un affronto alla band. È una delle copertine degli album più famose della storia della mus...

Leggi di più