Citazioni: Frasi di vita: questo mi ha aiutato

protection click fraud.

Hai colpito un punto dolente o dritto al cuore. Le frasi della vita. Celebrità come Senta Berger o Matthias Schweighöfer ci raccontano cosa li aiuta.

"Per sapere ciò che è abbastanza, bisogna aver sperimentato ciò che è più che sufficiente"

Claudia Langer, 47 anni, fondatrice della piattaforma Internet Utopia "I miei genitori volevano che fossi umile. Ma ho sempre voluto strappare tutto alla vita, aprire nuovi orizzonti, fare qualcosa di completamente folle. Quando ho letto la frase di William Blake, l'ho subito annotata. Ha riassunto la mia fame di vita: solo coloro che spingono i propri limiti sperimenteranno se stessi. Ho sempre bruciato le mie energie, spietatamente, condotto una vita sulla corsia di sorpasso, compreso il collasso. Al momento si sta ricostruendo qualcosa che potrebbe portarmi al limite: non sopporto il fatto che le persone guardino ciecamente la distruzione del nostro ambiente, voglio scuoterlo. Mi impegno ovunque posso, faccio parte di comitati, scrivo il libro "The Generation Man-must-have" e tengo conferenze. A volte sono disperato, arrabbiato o senza speranza, poi di nuovo sono avventuroso. Non posso fare a meno di dare tutto per cambiare le cose".

"Alla fine andrà tutto bene, e se non va bene, non è la fine"

Dott. Reyhan Sahin, 32 anni, conosciuta come la rapper Lady Bitch Ray "Ero sdraiato sul pavimento nello studio del mio produttore musicale, completamente disperato. Avevo 19 anni, volevo diventare famoso e soffrivo di una grave depressione. Continuavo a chiedere se questa agonia sarebbe mai passata. Il mio produttore si è accucciato davanti a me e ha detto questa frase. Ho dovuto piangere, tanto l'ho trovata una liberazione. Quello fu l'inizio della fine della mia depressione. Fino ad oggi significa speranza per me. In situazioni difficili, pronuncia le parole ad alta voce. E subito nasce in me la fiducia in qualcosa di positivo e nelle mie stesse forze”.

"L'amore non è per i codardi"

Matthias Schweighöfer, 31 anni, attore "Circa un anno fa, ero seduto sul muro di un castello in una scena del mio nuovo film 'The End Maker' (vedi pagina 69) quando Milan Peschel, il mio buon amico, mi disse questo. Non era nella sceneggiatura, ma mi è stato subito chiaro: ci devo ripensare! Quando non siete più solo amanti che festeggiano insieme e vanno in vacanza, ma avete anche un figlio, l'amore cambia. Occorre molta più comprensione e coraggio per non rimanere intrappolati nel vortice che porta alla separazione. Se io z. B. Di fronte alla domanda: "Beverò troppo quella birra adesso?", penso per prima cosa: "Certo, sei giovane! 'ma poi alle sei del mattino mia figlia bussa alla porta della camera da letto e io sono completamente fatto. Poi mi dico questa frase ogni tanto. Con i bambini, è tempo di ridurre il proprio egoismo e di mantenere la calma".

"Puoi anche essere fuori a volte"

Manuela Schwesig, 38 anni, ministro del lavoro e degli affari sociali in Meclemburgo-Pomerania Occidentale, Vicepresidente federale della SPD "Non sto parlando solo di Internet e dei telefoni cellulari. Si tratta di più: di concedersi del tempo libero in una vita frenetica di tutti i giorni. Cerco sempre di farlo".

"Abbi paura e fallo"

Frasi di vita: questo mi ha aiutato

© privato

Eva Wlodarek, 65 anni, psicologa e autrice di Amburgo "Anche se suona così quando lo leggi per la prima volta: questa non è una frase kamikaze. Non si tratta di rischio completo, non di "costa quello che può", ma di essere consapevoli di se stessi. La frase ti rende consapevole che hai paura e allo stesso tempo ti incoraggia a non lasciarti paralizzare. L'ho trovato 15 anni fa nel libro di un collega statunitense. A quel tempo avrei dovuto tenere un discorso a 2000 persone. Di fronte a così tante persone, mi sarebbe piaciuto cancellare. Quella è stata la prima volta che la frase mi ha aiutato. Da allora è il mio paracadute. Sono sempre un po' più coraggioso con lui. Tutto ciò che è nuovo, tutto ciò che è sconosciuto crea all'inizio paura. Dovremmo semplicemente accettarla come compagna".

"Allora non devi dare tanto spazio all'amore"

Frasi di vita: questo mi ha aiutato

© Imago / Horst Galuschka

Christiane Rösinger, 51 anni, autrice ("L'amore è sopravvalutato") e cantante dei Lassie Singers Berlino "Se qualcuno mi avesse chiesto in passato: 'Vuoi essere un cantante e scrivere grandi canzoni o avere una partnership stabile?', avrei sempre scelto una partnership. È stato nel backstage 20 anni fa quando le cose sono cambiate. Mi sono lamentato con l'organizzatore, che conoscevo bene, del mio brutto mal d'amore. Ha detto: 'Ma scrivi canzoni così belle su di esso.' Io: 'Ma fa così male, dannazione.' Ha detto la frase. Ero appiattito, fuori di testa. Non è tutta la mia vita incentrata sull'amore? Perché dovrei mettere l'amore in un angolo? Era come portare via la roba da un tossicodipendente. Era una verità crudele. E la mia salvezza".

"Se sai che presto morirai, allora puoi piangerlo ora o cercare di rendere il breve tempo il più piacevole possibile per te"

Sibylle Berg, scrittrice ("Grazie mille per la vita") "A metà dei miei vent'anni ero disperatamente vivo. Tutto mi sembrava ingiusto, terribile, inadeguato. Un amico poi mi ha detto questa frase. Per me significa: non prenderti troppo sul serio. Certo che puoi provare a rendere il mondo un posto migliore, ma ti trovi sempre un po' strano. Ho quindi interiorizzato esattamente questo atteggiamento, è nei miei libri e nei miei giochi. E ogni volta che oggi mi prendo troppo sul serio o mi ritrovo nella vanità, penso solo al fatto che presto morirò. Per me c'è una grande consolazione in questa frase".

"Per poter raggiungere un obiettivo devi essere in grado di cambiarlo"

Frasi di vita: questo mi ha aiutato

© Nadja Klier

Rebecca Martin, 22 anni, autrice ("E tutto così sì") "La frase di una canzone del rapper Jay-Z, Ain't nothin 'sbagliato con l'obiettivo, devo solo cambiare l'obiettivo', riassume ciò che ho dovuto imparare negli ultimi anni. In realtà volevo essere un'attrice. Quando ho ottenuto il mio primo contratto per un libro a 18 anni, è stato bello, ma ho anche avuto la sensazione di non meritarmi davvero il successo. Mi ci sono voluti ancora qualche anno per rendermi conto che scrivere era la strada da percorrere per me. E che devo anche lasciar andare i sogni per questo. È così che accade con le battute d'arresto: il risultato sono spesso cose che corrispondono effettivamente alle tue idee, a condizione che tu sia abbastanza flessibile da riconoscerlo. "

"Chiunque tu sia, solo una cosa - sia tutto intero"

Senta Berger, 71 anni, attrice "Quando avevo 17 anni, ho attraversato una fase difficile della mia vita. Esultante di buon umore e rattristato a morte, questo era il mio stato d'animo. Cercavo costantemente nuove identità, perché non ne avevo una mia. Non parlavo delle mie confusioni e paure con mia madre, con la quale ero sempre andata così d'accordo. Ma lei mi conosceva meglio di me stesso ed era preoccupata. Mi ha dato un libretto. Non avevo mai sentito il nome del poeta Mascha Kaléko. Mia madre si era piegata da un lato e ci aveva messo dentro un quadrifoglio secco. La poesia si chiamava "A mio figlio". Finiva con la frase: 'Chiunque tu sia, solo una cosa: sia tutto intero!' Quello che mia madre non poteva dirmi, disse per lei Mascha Kaléko. E ho capito. Ci è voluto molto, molto tempo prima che fossi completamente 'io' e mi accettassi con tutte le mie imperfezioni, errori, risorse e talenti. Grazie mamma. Grazie, Mascia."

"Merda succede"

Immagine

Oskar Holzberg, 59 anni, terapeuta di coppia ad Amburgo "Quando Tom Hanks è entrato in questo grande gruppo, deve essere successo. Sono uscito da Forrest Gump e alla fine mi sono convertito al taoismo. 'Cazzo succede'. Non potrebbe essere più banale. E anche il detto è rozzo. Ma fantastico. Non sostiene ciò che afferma? Lao Tse, il saggio del taoismo, ha formulato il messaggio di "Shit succede" in un modo molto più carino 2500 anni fa. Ma, scusa, Lao, non proprio adatto all'uso quotidiano. 'L'universo è perfetto. Non può essere migliorato. Chi vuole cambiarlo lo rovina. Chi vuole possederlo lo perde.' Inteso? Ma purtroppo troviamo l'universo tutt'altro che perfetto. Perché cosa c'è di perfetto tra virus influenzali, arretrati fiscali e disfunzione erettile? O per inviare a nostro marito l'SMS all'amante? L'universo può essere perfetto, ma il più delle volte non si nota nulla. E in qualche modo tutti sembrano essere convinti che questo spetti a loro personalmente. Ed è per questo che ci proviamo tutti come matti. So di cosa sto parlando. Sono uno psicoterapeuta. Non lo capisci per caso. Prima eravamo esigenti, ma ora siamo pazzi per l'ottimizzazione. Vogliamo sperimentare che l'universo è perfetto in ogni bottiglia di vino, in ogni sguardo dei nostri bambini e in ogni lezione di yoga. Ma poi perdiamo le chiavi, siamo troppo timidi per parlare con l'uomo dei nostri sogni e litighiamo per i soldi di casa. Questo ci fa arrabbiare con noi stessi. Profondamente insoddisfatto. Allora abbiamo bisogno di medicine. 'Merda succede' è la medicina. Perché la vita va bene. Perfetto nella sua imperfezione. Solo le nostre idee sono gaga. Dobbiamo continuare a ricordarci che le ombre appartengono alla luce, il fallimento alla gioia e la stupidità a noi umani. Indichiamo le stelle e trafiggiamo l'occhio della persona amata. 'Cazzo succede' è la saggezza più alta. Perché alla fine noi stessi siamo destinati a questo. Mi rilassa all'infinito."

"Ricorda sempre che tutte le persone sono uguali"

Petra Jenner, 48 anni, capo di Microsoft Svizzera, autrice ("Con comprensione e cuore - autentica e di successo") "Quando avevo otto anni, mio ​​padre mi portò in azienda. Era il fine settimana, ma gli operai erano in servizio. Mio padre ha chiesto a tutti cosa stava facendo e come stava. Dopo mi ha detto: 'Fai in modo di essere amichevole con tutti. Ricorda sempre che tutte le persone sono uguali.' Questo mi ha molto colpito. Quando avevo undici o dodici anni sapevo di voler essere come lui. Volevo anche dare forma alle cose, prendere decisioni, assumermi responsabilità. Ma per me era ancora più importante: volevo motivare gli altri. I miei dipendenti non dovrebbero solo fare il loro dovere, dovrebbero godersi il loro lavoro".

"Anche se hai delle ricchezze in cantina, è meglio che tu vada al mercato con il resto"

Juli Zeh, 38 anni, scrittore ("Tempo zero") "Non mi è mai piaciuta la frase, ma ci ho lavorato per tutta la vita. L'ho sentito per la prima volta quando avevo otto anni. In quel periodo andavo a trovare mia zia. Andavo spesso a fare delle passeggiate con una sua collega. Ero un bambino precoce, cercavo sempre di impressionare gli adulti. E all'improvviso, nel bel mezzo della conversazione, si fermò e disse questa strana frase. Non l'ho capito subito, ma ho intuito che si trattava della mia merda. Ero totalmente scioccato. Che ha effetto ancora oggi. Da quando ho espresso pubblicamente la mia opinione in articoli o talk show, sono stato accusato di essere un nerd. In quei momenti mi viene sempre in mente la frase. A quel tempo l'ho visto come un promemoria per essere umili. Oggi, in momenti come questo, mi chiedo se c'è l'obbligo di essere umili. Lì sono diviso. Se, come donna, do la mia opinione e la rappresento anche in modo eloquente, sarò attaccata. Ovviamente non voglio piegarmi a questo. D'altra parte, c'è anche qualcosa, in realtà ho qualcosa di super intelligente. E poiché lo so, questa stupida frase mi commuove fino ad oggi".

"La paura è sempre un cattivo consigliere"

Katja Eichinger, 41 anni, autrice ("BE") "Un atto creativo richiede sempre sacrifici. E soprattutto questo significa superare le paure: la paura di esporsi, di perdere il controllo, di rovina finanziaria, la paura di non essere più amati. Ogni volta che ho ceduto alle mie paure, me ne sono pentito. Perché chi si lascia guidare dalla paura è in fuga. La paura è sempre un cattivo consigliere. Questo era anche l'atteggiamento di Bernd, e questo ci univa".

"Devi imparare ad essere abbastanza per te stesso"

Immagine

Sinja Schütte, 42 anni, editore BRIGITTE "Quando ho letto la frase di Gioconda Belli, avevo 22 anni, avevo appena rotto con il mio primo grande amore e mi ero trasferita in una città sconosciuta. Era la prima volta che vivevo da solo. Tutto solo. L'appartamento era mini, ma era mio. E ho letto la storia di due combattenti della resistenza in cui il più anziano consiglia al più giovane: 'Devi impara ad essere abbastanza per te stesso.' Era così, qui e ora, solo io in una nuova città: si può andare! Ancora oggi, ricordo sempre questa frase quando riempio il tempo libero con attività frenetiche. Poi mi siedo e non faccio niente, resisto e sono abbastanza per me stesso".

"Chi vuole trovare strade, chi non vuole trovare ragioni"

Anne Schütz *, 42 anni, bibliotecaria, Amburgo "L'uomo della mia vita viveva con un'altra donna. Cosa che mi ha confessato solo quando da tempo avevo avuto una relazione con lui. Sono rimasto scioccato, ha promesso di andarsene da casa sua immediatamente. Purtroppo, subito significava 'per lui mai, adesso'. Trovava sempre delle ragioni. L'imminente esame della sua ragazza, lo stress da lavoro... Ad un certo punto ho sentito che dovevo andarmene da lì. non potevo farcela. Finché non mi sono imbattuta in questa frase: un terapeuta di coppia lo aveva citato in un'intervista. Ha avuto un effetto simile sul mio pensiero di donna delle pulizie in un appartamento disordinato. Metteva fine al pasticcio: ciò che contava non erano le scuse che il mio amante trovava, ma se ne trovava affatto. Semplicemente non vuole. Mi sono lasciata. Pochi anni dopo, l'uomo incontrò una nuova donna e si trasferì da lei in pochi giorni. La mia frase aveva superato il test della realtà."* Anne Schütz ha preferito rimanere anonima e raccontare la sua storia senza una foto

BRIGITTE 2/2013

Lollapalooza Festival Berlin: queste band verranno al festival quest'annoLollapaloozaCharlottenburgBerlinoMiley CyrusCiambellaDeichkind

18 febbraio 2020, 13:20 Oltre ai grandi tedeschi come Deichkind e AnnenMayKantereit, anche Miley Cyrus verrà al Lollapalooza Festival di Berlino a settembre. Quella Lollapalooza-Festival ha presen...

Leggi di più

Massimo Sinató: Perché oggi è perfettamente feliceBerlinoBalliamoL'oreal

11/01/2018, 8:05 È Movember e gli uomini di tutto il mondo si stanno facendo crescere di nuovo i baffi. Massimo Sinató sostiene anche la Fondazione Movember. Ogni anno la Fondazione Movember invit...

Leggi di più
Applicazioni: Applicazioni anonime: solo nessuna foto!

Applicazioni: Applicazioni anonime: solo nessuna foto!P&GDeutsche TelekomBerlinoL'oreal

di Silke Baumgarten 17 aprile 2012, 11:05 Le applicazioni anonime, ovvero prive di foto e dati personali, funzionano. Ciò è stato dimostrato da un progetto pilota che viene presentato oggi a Berli...

Leggi di più